Press "Enter" to skip to content

Anche El País (Spagna) tra le Testate che Attaccano i 5Stelle per il Milione non Rimborsato

Passano in Terzo Piano i 23 milioni di Euro Restituiti

dimaio5s 1024x768 - Anche El País (Spagna) tra le Testate che Attaccano i 5Stelle per il Milione non Rimborsato
SPAGNA – ITALIA – Anche El Paìs, tra i principali quotidiani di Spagna, si aggiunge alle testate che attaccano duro il M5S. “M5S alle corde per frode economica” questo il titolo di un pezzo datato 13 febbraio sulla versione online del quotidiano. E così inizia l’articolo: “Movimento 5 Stelle affronta la sua peggiore crisi a soli 20 giorni dalle elezioni italiane”. Ciò che viene sottaciuto è che il Movimento 5 Stelle è l’unica tra le forze politiche italiane a restituire rimborsi al Parlamento e che dai vertici abbiano già annunciato l’espulsione per chi ha violato il codice di condotta interno. “Cacceremo le mele marce” ha dichiarato il candidato premier Luigi di Maio. Cosa che il quotidiano spagnolo ricorda solamente in coda.
“Provocato un buco da 1,4 milioni di euro” enfatizza invece El Pais, suggerendo forse ingannevolmente che l’ammanco possa pesare sui conti statali italiani? In seguito ai lati infangati della vicenda arrivano però anche parole positive. El Paìs descrive in cosa consista il codice di condotta 5S: “depositare parte della retribuzione che i parlamentari ricevono per destinarla a progetti sociali, creazione di imprese e gestione del proprio partito, che non riceve aiuti pubblici”. E dichiara le cifre: “In questo modo sono stati raccolti 23 milioni di euro”. Arriva poi la stoccata verso gli altri partiti italiani “i quali rappresentanti percepiscono salari tra i più alti d’Europa”.
La vicenda in poche ore già sotto i riflettori della stampa italiana viene titolata “il momento più critico degli ultimi cinque anni”. “Lo scandalo – continua poi la testata spagnola – che già si conosce come Rimborsopoli è un salto di qualità nel prestigio di un movimento politico basato sulla critica alla ruberia istituzionalizzata degli altri partiti”.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *