Press "Enter" to skip to content

Puigdemont giura sulla Costituzione per “imperativo legale”

puigdemont 1024x680 - Puigdemont giura sulla Costituzione per “imperativo legale”La Vanguardia
16-01-18

BARCELLONA – L’ex presidente della Generalitat, Carles Puigdemont, ha giurato “per imperativo legale” sulla Costituzione e lo Statuto come passo precedente ad ottenere la condizione di deputato. La formalità, condizione sine qua non per occupare un seggio, l’ha completata con un tormentone: “Prometto di attuare con piena lealtà la volontà del popolo”.
Tuttavia, la posizione del numero uno di JxCat differisce da quella del resto degli accusati dalla giustizia spagnola, come il presidente di Erc, Oriol Junqueras, e i deputati eletti Raul Romeva, Joaquim Forn, Jordi Sànchez, Clara Ponsatì, Meritxell Serret o Carme Forcadell, che si sono limitati a giurare sulla Costituzione senza aggiungere altro. Secondo fonti parlamentarie, l’ex consigliere di Territorio, Josep Rull, è stato l’unico che ha giurato “per imperativo legale”, insieme a Puigdemont.
Con rispetto al resto dei deputati, in Esquerra hanno optato per la seguente formula: “Prometto di rispettare la Costituzione e lo Statuto di Autonomia di Catalunya per imperativo legale. E annuncio che resto a disposizione del nuovo Parlamento, della Presidenza e del Governo della Generalitat di Catalunya, essendo, fedele al mandato democratico emanato dal popolo di Catalogna”.

Be First to Comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *